La ginecologa online Forum Nuovo Intimo Dermo Protect Da donna a donna E tu che donna sei? Prodotti
I test del mese

 

Da donna a donna

La sessualità maschile: conoscerla per migliorare il rapporto di coppia

Corpo d'uomo, corpo di donna ...
Il corpo è la prima differenza visibile, soprattutto a livello degli organi sessuali. Ma non è l’unica differenza…

Il piacere maschile è, per natura, molto genitale, concentrato nella zona del pene ...
Al contrario, le zone erogene femminili sono diffuse su tutto il corpo. Con gli anni l'uomo può imparare a lasciarsi andare, a trasmettere il piacere al resto del corpo, rendendolo così ben più intenso. La donna che invece provava un piacere diffuso, può imparare a concentrarsi di più sul suo sesso. Quindi, ciascuno ha la possibilità di aumentare le proprie potenzialità fisiche e le sensazioni di piacere, raggiungendo la perfetta armonia di coppia.

Il desiderio dell'uomo passa per la vista, quello della donna per l'udito ...
Il desiderio sessuale è sentito sia dagli uomini sia dalle donne, ma non in maniera identica per entrambi i sessi: monitorando l’attività cerebrale di uomini e donne posti davanti a scene di sesso, si è constatato che l’amigdala, l’area del cervello legata alle emozioni e l’ipotalamo, che presiede alle risposte fisiologiche come l’aumento del battito cardiaco e il rilascio di ormoni, si attivano maggiormente nei maschi che nelle femmine. Se gli uomini reagiscono di più agli stimoli visivi e sembrano perciò maggiormente influenzati dall'attrazione fisica per una donna che trovano bella e seducente, le donne, al contrario, sono molto più attratte da elementi tutt’altro che visivi come la personalità dell’uomo, l’atmosfera romantica, l'affetto o l'amore per il partner, le paroline dolci e sentimentali. L’uomo non dovrebbe mai dimenticarlo…

Il desiderio maschile nasce da una pulsione, nella donna prevale la riflessione ...
Nell’uomo, l’atto sessuale è più strettamente subordinato allo stimolo erotico, a un intenso impulso ormonico e nervoso: l’attività sessuale maschile, così dal punto di vista psicologico come da quello fisiologico, è più rapida e impetuosa. Nella donna, invece, l’atto sessuale non solo è più lento ma il più delle volte è imprescindibile da una partecipazione della mente, un atteggiamento razionale: la donna è perciò maggiormente influenzata da motivi razionali, sentimentali, ambientali. Ciò spiega anche perché il fattore psichico erotico scatenante nell’uomo sia l’atto in sé e per sé’; come invece nella donna prevalga il desiderio altruista di soddisfare il partner e di provargli il suo amore.

Per l’uomo è più facile accettare un rifiuto dalla compagna ...
Infatti, se una donna dice al suo partner: " no, oggi non ho voglia ", lui può essere deluso, ma gli sembrerà normale. Al contrario, se è un uomo a dire che non ha voglia, la donna reagisce male: non si sente amata, desiderata, spesso si richiude a riccio e può arrivare a non chiedere più di fare l'amore finché non sarà lui ad andare verso di lei.

L’uomo ha un desiderio più stabile e costante della donna ...
Nella donna, invece, il desiderio oscilla in relazione al ciclo sessuale: la punta massima dell’erotismo si osserva, per lo più, in prossimità dell’ovulazione, verso la metà del ciclo mestruale, quando il livello degli estrogeni raggiunge il massimo valore nel sangue; più di rado nella seconda metà del ciclo, in vicinanza del flusso mestruale, quando si registra un netto aumento del progesterone circolante. Altra differenza: l’uomo tende ad essere più sessualmente attivo la mattina, quando il tasso di testosterone registra un aumento del 30%. All’opposto, le donne hanno bisogno di sentirsi rilassate, riposate e senza pensieri, per avere voglia. Anche dal punto di vista delle stagioni, il bioritmo si fa sentire. Le donne constatano che il desiderio si manifesta all’ennesima potenza con l’arrivo della primavera, mentre per gli uomini, il risveglio avviene più tardi, verso l’inizio dell’estate.

L'orgasmo è rapido nell'uomo, richiede un tempo più lungo nella donna ...
La maggior parte degli uomini tende ad eiaculare rapidamente. La donna normalmente raggiunge il suo orgasmo dopo l’inizio di quello maschile; talvolta raggiunge solo una parvenza di orgasmo e non di rado ne rimane completamente priva. Incompatibilità? Assolutamente no, bisogna solo imparare a conoscere bene se stessi e l’altro, esplorando insieme la sessualità.

La diversità tra la sessualità maschile e femminile è legata a fattori ormonali, fisici e psicologici ...
Il desiderio è il motore della sessualità sia per l’uomo che per la donna e ha indubbiamente un’origine biologica: nasce in una specifica zona del cervello (che controlla anche altre emozioni), relativamente inattiva durante l'infanzia, che si attiva al momento della pubertà nei maschi e nelle femmine, in relazione all'aumento della produzione di androgeni. Tra questi è il testosterone l’ormone del desiderio, sia per l’uomo che per la donna. E’ prodotto dai testicoli nell’uomo e dalle ovaie nelle donne, e in minima parte, in entrambi, dalla corteccia surrenale. Il testosterone condiziona intensamente l’atteggiamento erotico dell’uomo, attraverso un’influenza diretta sul sistema nervoso. L’effetto erotizzante sul sistema nervoso centrale femminile, è invece assai minore; ne consegue un più blando condizionamento della donna all’impulso sessuale. Quindi, uno dei problemi di maggior rilievo della fisiologia sessuale maschile e femminile consiste nella necessità di comprendere innanzitutto che la difficoltà a far coincidere l’acme del piacere è un fenomeno generale, si potrebbe dire anche normale, perché fondamentalmente legato a differenziazioni strutturali e fisiologiche dei due sessi che, come illustrato, determinano inevitabilmente un differente andamento fisiologico in ordine al rapporto sessuale. Bisogna quindi imparare a sincronizzare i tempi tra uomo e donna, così da conciliare l’impulso imperioso e intenso dell’uomo con quello più lento e “razionale” della donna. Ne deriveranno indubbi reciproci vantaggi sia sul piano sessuale che psichico. Il superamento di questa difficoltà è compito soprattutto dell’uomo che ha la possibilità, entro certi limiti, di rallentare il proprio impulso sessuale: deve ricordarsi che il desiderio, nella donna, ha bisogno di essere stimolato, provocato ed esige, prima di tutto, un clima di vera tenerezza e romanticismo, dedicando più tempo ai preliminari che aiutano ad aumentare le sensazioni e il desiderio nella donna.